Sementi per orto - Franchi Sementi dal 1783. Semi orto, fiori, giardino.

03/03/2015
Vai ai contenuti

Menu principale:

Franchi Sementi

Azienda storica che sin dal 1783 produce e confeziona sementi di alta qualità per uso hobbistico e professionale. Il catalogo contempla più di 750 varietà diverse di sementi: sono presenti le migliori varietà per orto tipiche di tutte le regioni italiane, selezioni speciali esclusive di Franchi Sementi, semi per erbe aromatiche, sementi per tappeti erbosi adatti ad ogni condizione di terreno e di insolazione, sementi di legumi e cereali, varietà ibride per le produzioni più esigenti, nonchè splendide selezioni di sementi per fiore. Un catalogo veramente completo, distinto in diverse linee ed in grado di soddisfare le esigenze di qualsiasi punto vendita. Oltre alle normali sementi in buste o scatole sono disponibili anche tante varietà di sementi in pillola, per un uso più professionale, e di sementi prespaziate in strisce di materiale organico, per chi in fase di semina gradisce un aiuto in più.


Coupon riduzione biglietti Vita in Campagna 2015
Catalogo
Catalogo generale Franchi Sementi
Catalogo generale
ORTO NEWS

 L'orto a scuola
su "La Repubblica" :   Semi zappa e grembiulino:molte scuole italiane, disponendo anche solo di un piccolo scampolo di terra  hanno inserito nel proprio calendario l'esperienza dell'orto didattico: i bambini dedicano parte del loro impegno nel curare il loro piccolo orto.
Clicca qui per leggere l'articolo

Sul web: L'orto verticale

Anche se non si abita in campagna e non si hanno ampi spazi per la coltivazione dei nostri ortaggi preferiti è possibile realizzare l'orto. In questo articolo tratto da "Architettura sostenibile" tante ideee per creare un orto verticale.
Clicca qui per leggere l'articolo.

Orti urbani
Il desiderio di trovare in tavola prodotti sani spinge 2,7 milioni di italiani a coltivare l'orto.  Il fenomeno è in crescita in Italia, non solo in campagna, ma anche in città.
Clicca qui per leggere l'articolo.

Sul web: validi motivi per coltivare il proprio orto
Una ricerca recentemente pubblicata e basata su dati della FDA mostra come sia altissimo il livello di pesticidi in molti tipi di ortaggi e di frutta presenti sul mercato: una forte motivazione per coltivare da sè i propri ortaggi e dove possibile per impiantare alberi da frutto.
Clicca qui per leggere l'articolo.

Sul web: Il Design coniugato con l'orto

L'orto domestico è la nuova frontiera del risparmio e ispira numerosi progettisti.  La concezione di orto domestico è ormai così diffusa da diventare un vero e proprio oggetto di studio dei giovani designer.

Clicca qui per leggere l'articolo.


Sul web: A Milano il più grande giardino verticale

E' dell'architetto Bollani il più grande giardino verticale del mondo. Realizzato a Rozzano, presso un centro commerciale occupa un superficie di oltre 1200 mq.

Clicca qui per leggere l'articolo (in inglese).



30.000 anni e non sentirli

Due ricercatori russi hanno anunciato di essere riusciti, tramite una coltura in vitro e clonazione, a far nascere una pianta di Silene stenophylla a partire dai semi rinvenuti lo scorso anno nella regione del fiume Kolyma, in Siberia. I semi, protetti nel tempo dal permafrost, sono stati rinvenuti dopo lo scioglimento dello stesso, dopo essere stati sepolti probabilmente circa 31.000 anni da un primordiale scoiattolo.Clicca qui per vedere il video di youtube tratto dalla trasmissione TV Leonardo.




Orto in condotta

L'Orto in condotta è una inziativa di Slow food con durata triennale, che prevede percorsi formativi per gli insegnanti, attività di educazione alimentare e del gusto e di educazione ambientale per gli studenti e seminari per genitori e nonni ortolani. Clicca per saperne di più.



Orto: alimento di anima e corpo

Dal sito di "Architettura sostenibile"  la presentazione di un libro sull'orto come strumento per rigenerare l'anima oltre che per alimentare il corpo.


Idee di design per l'orto
(in inglese)

Descrizioni (in inglese) e immagini su come realizzare un orto elegante o meglio un "Beatiful Edible Garden" ovvero un bel giardino utilizzando piante da orto ! Più piacevole da visitare ma anche da coltivare.

New York si trasforma con nuovi giardini !

Il paesaggio di New York si sta trasformando, grazie ai cittadini che si stanno riappropriando degli spazi vuoti dimenticati dalle amministrazioni governative. Dal sito di Architetturasostenibile.it


Orto sulla luna ?

Il progetto della NASA per inviare sul satellite sementi di rape, basilico e mostarda, per esplorare la possibilità di una alimentazione degli astronauti a km 0. Per il momento noi continuiamo a fare l'orto vicino a casa...



Expo 2015: svelata la mascotte !

L'Esposizione Universale del 2015 di Milano ha ora la sua nuova mascotte: un tripudio di ortaggi e frutta disposti in modo da creare un personaggio a testimonianza della vocazione della manifestrazione: nutrire il pianeta. Cosa meglio di tanti rigogliosi ortaggi può incarnare il concetto di primaria fonte di energia per l'uomo? Clicca qui per saperne di più.

Piante che decidono

Spesso si dice "ridotto ad un vegetale" per dire che non si è in grado di fare nulla: è dimostrato però che le piante agiscono, si muovono e prendono delle decisione complesse. Uno studio tedesco ha scoperto questa caratteristica nelle piante di Berberis. Clicca qui per saperne di più.




La città orto

A Todmorden, nello Yorkshire (GB) due cittadini hanno iniziato a seminare ortaggi e piantare alberi da frutto nella iuole della città. In breve tutta la cittadinanza ne ha seguito l'esempio, appoggiata anche dall'amministrazione comunale. Ne è nata una città autosufficiente per frutta e verdura.  Leggi qui la incredibile storia !


Orto SLOW

L’orto che era orto-giardino, simbolo del Paradiso perduto. L’orto che era “dei semplici” e curava la salute, sosteneva la scienza. L’orto che era sempre in fiore, perché produceva tutto l’anno domando le bizze delle stagioni. Un editoriale di Carlo Petrini, fondatore di Slow Food




Orti urbani crescono

Gli orti urbani, secondo un dato diffuso da Coldiretti, hanno raggiunto la vertiginosa dimensione di 3,3 milioni di metri quadrati. Un italiano su quattro fa da sè. E voi?  

Urbe et orto

Da "La Repubblica" :   Orti all'ombra del cupolone. A Roma, in una zona abbandonata all'incuria da tempo, ed ora diventata parco pubblico grazie all'interessamento di molti cittadini, sorgerà un nuovo orto urbano. Clicca qui per leggere l'articolo


Antichi semi di melone


In un sito nuragico in provincia di Oristano (Sardegna) sono stati ritorvati dei semi di melone che probabilmente risalgono  all'età del bronzo, ovvero a più di 3000 anni fa. I Sardi dunque sono stati i primi coltivatori di melone in Europa!














Marzo 2015


Fioritura di trifoglio incarnato
...

IL SOVESCIO

La fertilità e la struttura del terreno del vostro orto o di un terreno incolto che desiderate convertire in orto possono essere notevomente migliorate tramita la pratica del sovescio, ovvero la coltura, lo sfalcio ed il successivo completo interramento di determinate colture in un appezzamento. E' molto utilizzata nell'agricoltura biologica perchè oltre ad aumentare la materia organica nel terreno, grazie all'apporto della biomassa generata dalle piante stesse, è possibile migliorare la struttura del terreno e anche apportare notevoli quantità di azoto nello stesso, senza far uso di fertilizzanti chimici. Rafano, senape, veccia sativa, trifoglio incarnato, favino, sono tutte specie particolarmente indicate per la pratica del sovescio, sia seminate singolarmente che in miscuglio. Franchi Sementi le offre in piccole scatole con quantitativi di seme particolarmente adatte ad un impiego hobbistico o semi professionale. Approfondisci..

Le foto del tuo orto
Catalogo
Catalogo supplemento
Novità 2015
Lunario
LA LUNA OGGI
QUESTO MESE SI SEMINA
QUESTO MESE SI RACCOGLIE
Da fare in questo mese


E' il mese ideale per tutte le semine degli ortaggi e la messa a dimora di molte piante preparate nei mesi precedenti in letti caldi o sotto vetro. E' consigliabile intervenire contro le malerbe infestanti e le lumache. Si semina: angurie, basilico, carciofi, cavoli cappuccio, cavoli verza, cetrioli, indivie, finocchi, melanzane, peperoni, pomodori, porri, sedano, zucche, erbe aromatiche, barbabietole da orto, biete, carote, cicoria da taglio, cipolle lattughe, piselli, prezzemolo, rape, ravanelli, rucola, spinaci, zucchini. Piantagioni e trapianti: bulbilli di stoccarda, cipolle bianche, cipolle rosse, aglio rosso, aglio bianco, aglio scalogno.

Calendario
calendario,
Calendario del mese
Click & zoom
Calendario
calendario,
Calendario annuale
Clicca e scarica il calendario!

MARZO - PREPARAZIONE DELLE PIANTINE

Procedere alla semina come indicato nel mese di Febbraio. Alla germinazione dei semi occorre seguire la crescita delle piantine con opportuni interventi di inaffiatura e concimazione. per quanto riguarda la concimazione, in genere i primi interventi sie seguono circa tre settimane dopo la germinazione dei semi. In caso di diffcoltà di sviluppo o quando le piantine hanno un ciclo di coltivazione abbastanza lungo (per esempio peperoni e melanzane, da mettere a dimora sotto protezione già piuttosto sviluppati), si possono adoperare soprattutto fertilizzanti liquidi universali con microelementi, che è possbilie trovare facilmente presso le rivendite di articoli per il giardinaggio. In genere si distribuiscono tramite innaffiatura e per l'uso bisogna attenersi alle istruzioni allegate alle confezioni. E' invece possibile adoperare concimi molto concentrati (soprattutto ad alto titolo di azoto) anche per evitare possibili danni da salinità alle piantine. Molta attenzione va poi prestata all'innaffiatura, che deve mantenere il terreno umido ma non bagnato. Meglio far soffrire un po' le piantine che eccedere negli apporti d'acqua. Un'innaffiatura al giorno può risultare eccessiva, soprattutto quando le piantine sono in fase di germinazione e nelle prime fasi di crescita e/o nelle colture di finie inverno-inizio primavera. In estate possono invece essere necessari apporti più frequenti, eventualmente ripetuti (soprattutto nella delicata fase di germinazione), ma con quantità di acqua molto limitate, sempre rapportate alle temperature che si verificano nell'ambiente di coltivazione.
Marzo  è  un  mese  che  ci  permette  di aumentare  il  tempo  dedicato  al  nostro  orto. Le  temperature  sono  ancora  instabili  con la  possibilità  di  sbalzi  termici  e  per  questo motivo  si  deve  prestare  attenzione  alla tipologia  di  ortaggi  scelti  per  la  semina.  I lavori da fare sono l’arieggiatura delle serre e dei tunnel durante le ore più calde del giorno e l’eliminazione delle erbe infestanti presenti sul terreno.  In  caso  di  giornate  soleggiate  e con  temperature  più  alte  rispetto  alla  media stagionale  è  meglio  prestare  attenzione  a spinaci, rucole e ravanelli seminati all’aperto in  quanto  le  giovani  piantine  potrebbero essere  attaccate  dall’Altica  e  richiedere quindi  dei  trattamenti.  Se  la  vostra  zona è  soggetta  ad  attacchi  da  parte  di  questo insetto  l’ideale  è  proteggere  le  piantine  fin dal  momento  della  semina  con  tessuto  non tessuto  avendo  cura  di  lasciarlo  finché  le piante  non  raggiungono  medie  dimensioni. Nel Nord Italia, caratterizzato da un clima più rigido,  è  meglio  procedere  alle  semine  nella seconda  metà  del  mese,  mentre  al  Centro  e Sud Italia si può seminare già da inizio mese. Semine  indicate  sotto  tunnel  o  serra:  basilico, cavolo,  lattuga,  peperone,  pomodoro, porro,cetriolo,  zucchino,  sedano,  anguria,  carciofo, cardo,  carota,  melanzana,  melone  (anche  per  la produzione di piantine). Semine  indicate  in  pieno  campo:  aglio,  bieta  da costa, carota, cipolla, cicoria, pisello, cece, fava, prezzemolo, ravanello, rucola, spinacio, valeriana, anguria,  asparago,  bieta  da  orto,  arachide, cetriolo, fagiolo, lattuga, porro, zucchino. Irrigazione:  si  inizia  a  fare  anche  per  le  colture all’aperto oltre che per quelle sotto riparo. Concimazione:  distribuire  concime  minerale seguendo le indicazioni riportate in etichetta




Area riservata per ordini on-line


I clienti Franchi Sementi possono richiedere password e account per poter accedere all'area riservata per le ordinazioni.
I privati e coloro che non hanno un codice cliente Franchi Sementi sono pregati, per avere informazioni, di contattarci via mail all'indirizzo:
info@franchisementi.it

 
La curiosità
 

Franchi Sementi Spa Sede legale: Via Vincenzo Monti 15 , 20123 Milano
Sede operativa: Via Matteotti 18, 24050 Grassobbio (BG) P.IVA: IT12846080153 C.F.:02011820160
Capitale sociale: € 572.000 interamente versato Iscritta al reg. Imprese di Milano n.02011820160

 
Torna ai contenuti | Torna al menu